Sapevi che ad ogni zona del tuo viso corrisponde un organo interno? Questo è quello che sostiene la medicina ayurvedica ed ecco perché i brufoli, che talvolta escono nei punti più strani, come sulle guance, sulla fronte, sul naso o tra le sopracciglia, possono comunicarci qualcosa di importante su come stiamo davvero. La pelle del nostro volto, infatti, pare essere una vera e propria cartina tornasole che riflette il nostro stato di salute più profondo.

A parte i consigli più generali, come bere molta acqua e tenere sempre la pelle ben idratata, non perdetevi questa face-map sull’acne e sul significato della comparsa dei brufoli sul viso che vi aiuterà a prevenire eventuali problemi di salute più gravi o semplicemente a correggere uno stile di vita non ideale.

Immagine che rappresenta la medicina ayurvedica.

1) Sulle guance

I brufoli che compaiono sulle guance sono i più diffusi: se ne trovate spesso sulla guancia sinistra potrebbe esserci una connessione con il fegato. Provate a consumare maggiormente cibi freddi e crudi, come il melone, l’anguria e il cetriolo che aiutano a depurare l’organismo. Sulla guancia destra, invece, può essere un campanello d’allarme riguardante i vostri polmoni: allergie e problematiche respiratorie peggiorano sicuramente il problema e, in questo caso, il primo consiglio è quello di non fumare, ma anche di passare più tempo possibile all’aria aperta e fare esercizi di respirazione.

Mezzo volto di donna che si schiaccia un brufolo sulla guancia destra.

2) Sul mento, sulla mascella e sul collo

Se invece vi ritrovate foruncoli prevalentemente nella zona del mento, della mascella e del collo la causa può essere legata a squilibri ormonali o più in generale relativi all’apparato genitale. Cercate di riposare di più e integrare la dieta con l’assunzione di Omega 3. Se il sintomo persiste consultate un ginecologo.

Primo piano di mento, mascella e collo di una donna con foruncoli.

3) Sulla fronte

Le infiammazioni di questa zona, oltre ad essere antiestetiche, risultano essere spesso anche dolorose. Secondo la medicina ayurvedica si tratta di un affaticamento dell’apparato digerente, pertanto seguite una dieta più leggera, evitando grassi, fritti e zuccheri raffinati.

Frutta e verdura sana per prevenire la formazione di brufoli sulla pelle del viso.

4) Sul naso

La comparsa di brufoli sulla punta del naso può dipendere dal malfunzionamento dell’apparato cardiocircolatorio, dovuto a pressione alta o colesterolo elevato o alla carenza di vitamina B. Fate più attività fisica e attenzione a ciò che mangiate: limitate i consumi di carne rossa e sale.
I brufoli che invece compaiono sulla parte superiore del naso e sulla zona T (mento, naso e fronte) possono indicare problemi al fegato.

Primo piano del naso di un uomo.

5) Sulle tempie e tra le sopracciglia

Solitamente questi inestetismi sono difficili da eliminare e l’antica medicina indiana li collega a un elevato consumo di farmaci, droghe, alcool o tabacco. Probabilmente anche in questo caso è il vostro fegato che grida aiuto e ha bisogno di essere depurato. Bevete molta acqua e aggiustate le vostre abitudini alimentari.

Primo piano di un occhio con in evidenza degli inestetismi tra le sopracciglia.

6) Sulle orecchie

I brufoli sulle orecchie sono rari, ma particolarmente fastidiosi. Secondo l’ayurveda le orecchie sono lo specchio dei reni. Bevete molta acqua e evitate bevande gasate o alcoliche. Integrate la dieta con l’assunzione di magnesio.

Bicchiere d'acqua con ghiaccio.

7) Ai lati della bocca

Se si ripete spesso la comparsa di brufoli in questa zona è possibile che lo squilibrio sia legato al colon. Anche in questo caso la dieta leggera, almeno per qualche giorno, vi farà stare sicuramente meglio. Da evitare tutti quegli alimenti che irritano l’intestino, come il peperoncino, il caffè, la carne rossa e purtroppo anche la cioccolata.

Bocca di donna che regge con i denti un peperoncino, alimento nemico del colon.